LEE BAINS + THE GLORY FIRES (Old-Time Folks) ☻☻☻☻

La rock band di Lee Bains + The Glory Fires carica a molle Old-Time Folks, scrive di quello che conosce, l'Alabama, della gente, del potere dell’unione contro il potere dei forti, di lavoratori, di politica, chiese rock’ n ’roll e ballate, si entra...
Nr° Letture 92
DISCO DEL MESE
BRYCE JANEY (Blue Moon Rising) ☻☻☻☻

12 dischi, il blues/rock per il chitarrista dell’Iowa è un continuo sradicamento e necessità del suo opposto, passato e presente mai in conflitto in un power trio mai così ansioso di seppellire un ingombrante passato che sopravvive in forma di scorie in
Nr° Letture 96
DISCO DEL MESE
MARCUS KING (Young Blood) ☻☻☻☻

Marcus King rompe il giocattolo e trova chitarra e blues rock ad aspettarlo.
Altra pasta rispetto al passato è Young Blood, ma è proprio il passato a tirarlo fuori dal buco, It's Too Late e Lie Lie Lie sbaragliano il campo dai dubbi, ...
Nr° Letture 79
DISCO DEL MESE
DATURA4 (Neanderthal Jam) ☻☻☻☻

Ecco Dom Mariani che spinge per 50 minuti e ci scaraventa in altri mondi, altri universi.
La band australiana al quinto disco continua a essere libera di spaziare nel rock, non lo sfiorano, lo toccano e poi lo mescolano, contaminando Neanderthal Jam
Nr° Letture 71
DISCO DEL MESE
DOIS PADRES (Comin' in Hot) ☻☻☻☻

Col duo inglese dei Dois Padres (Danny Young chitarra, voce e basso, George Cowan batteria), si entra nel blues e nel classic rock come su una cartina geografica attorcigliata che pian piano si apre, con nuove parti, allegati che aprono sorprese (la tosta ...
Nr° Letture 89
BEDFORD SLIM (Done and Gone) ☻☻☻

Bluesman per caso, Adam Hurst aka Bedford Slim è un ‘one-man-band’ che ama inoltrarsi nel delta blues, fermarsi a piedi davanti al semaforo rosso della vita, su una strada deserta circondata dal nulla ricchissimo della natura, sponda Mississippi.
B...
Nr° Letture 76
HILL FREQUENCIES (Routine Break) ☻☻☻

Hill Frequencies, un duo spagnolo che sguazza tra i contrasti di luci e ombre di un sound ficcante e ripetitivo, quello duro da smorzare tra swamp e delta blues.
Ti avvolge e tira giù con se Routine Break, giocando su riflessi delle chitarr...
Nr° Letture 58
RYAN ADAMS (FM) ☻☻☻

In sei mesi del nuovo anno ben 3 dischi, il prolifico Ryan Adams azzecca solo FM, ed è già notizia pensando all’opaco recente passato.
Avvolto da scandali e alcol a frotte, sceglie il rock tra rimorsi e sentimenti di rivalsa per aprirsi un varco n...
Nr° Letture 69
DELLA GRANTS (On The Other Side) ☻☻☻

Da Leicester i Della Grants vanno alla ricerca di un bisogno di autenticità che vuole contrapporsi alla levigata pappa della musica da pronto consumo, On the Other Side si mostra tutt’altro che ipervitaminazzito ma quasi sempre assai nutriente (G...
Nr° Letture 70
BONE BROKE KINGS (Ruby Sunset) ☻☻☻

Energia del blues rock, sguardi inquieti da Doncaster, England.
Tom Marrison, voce e chitarra, colpisce chirurgicamente in Blow 'em Out, trasversalmente in Yellow Brick Lane e se non sempre arriva il jolly, a elettrizzare toni e andamento c...
Nr° Letture 70
SHEEPDOGS (Outta Sight) ☻☻☻☻

Tutto è chiaro, ridotto all’osso, essenziale, chitarre e melodie che si susseguono precise come a spogliare tutto per andarne al cuore del classic rock, lì dove la band canadese ama sguazzare felicemente con jam alla chitarra e rimandi anni ’70.
I Th...
Nr° Letture 164
DISCO DEL MESE
DRIVE-BY TRUCKERS (Welcome 2 Club XIII) ☻☻☻☻

Tre giorni frenetici nell’estate dello scorso anno senza l’idea di incidere un nuovo disco, senza la politica degli album precedenti, eppure Welcome 2 Club XIII trasuda un’energia onesta e autentica e fa trasparire in sottofondo un’America affatic...
Nr° Letture 139
DISCO DEL MESE
TWO TIMER (The Gumbo Sessions) ☻☻☻☻

Tutto è allo stesso modo? Ma no, il blues non perde la sua strada o almeno la si percorre con maggiore sicurezza in The Gumbo Sessions, avanzano nelle certezze, come i suoi uomini, i Two Timer.
La band polacca dimostrando un raro senso del...
Nr° Letture 186
DISCO DEL MESE
EL PERRO (Hair Of El Perro) ☻☻☻☻

El Perro è la band del chitarrista / vocalist / songwriter / produttore Parker Griggs dei Radio Moscow.
Garantisce quel continuum spazio-temporale praticamente con gran parte di quella band, come il rock e psichedelia che Hair Of El Per...
Nr° Letture 147
SWEET THINGS (Brown Leather) ☻☻☻☻

Rock ‘n roll made in New York.
The Sweet Things e un secondo disco tutta passione, sudore, liberate dalla spumeggiante Brown Leather insieme al concetto, condivisibile, che di cosa pensa la gente poco importa, come osservarsi continuamente...
Nr° Letture 157
HANK WILLIAMS JR (Rich White Honky Blues) ☻☻☻☻

A volte le pause sono fruttuose, 7 anni per Rich White Honky Blues ma è un vero e proprio dono per Hank Williams Jr.
Il Blues sponda Delta Mississippi entra dalla porta principale, in passato i flirt ci sono stati certo, ma l’idea di partire da ...
Nr° Letture 127
NEIL YOUNG WITH CRAZY HORSE (Toast) ☻☻☻

Un disco registrato nel 2001 con i Crazy Horse e mai pubblicato, Toast fu reputato all’epoca da Neil Young, del tutto inappropriato nel periodo turbolento che stava vivendo nel personale.
Quit e How Ya Doin'?, ovvero resistere impar...
Nr° Letture 133
BLACK CROWES (1972) ☻☻☻

Un succoso Ep lo sfornano i The Black Crowes, e mentre infarciscono la band con ‘new entry’ per il lungo tour tra USA ed Europa che li aspetta a breve, ecco un tributo al rock.
Ha radici solide in Rocks Off (The Rolling Stones) e Moona...
Nr° Letture 167
BLACK KEYS (Dropout Boogie) ☻☻☻☻

Black Keys, ovvero tra alti (recenti) e bassi (lontani), Dropout Boogie lasciarebbe prefigurare scenari misti, ma per il momento perché lamentarsi?
Al singer/chitarrista Dan Auerbach e al batterista Patrick Carney non sfugge nulla, da qua...
Nr° Letture 126
STEEPWATER BAND (Re-Turn of the Wheel) ☻☻☻☻

The Steepwater Band a due anni da Turn of the Wheel decidono di ribaltare il fermo da Covid e aggiungere altri 8 brani e una versione acustica della title-track, per riproporlo nel tour di questo periodo.
La colpa da pandemia e di un lock...
Nr° Letture 162
DISCO DEL MESE
ROBIN TROWER (No More Worlds to Conquer) ☻☻☻☻

Il ‘maestro’ Robin Trower non ha limiti, la creatività alla Stratocaster continua e Ball of Fire ne è la prova.
No More Worlds To Conquer (Title track compresa) passa da atmosfere plumbee e cupe parlando di Alessandro il Gran...
Nr° Letture 142
DISCO DEL MESE
NATHAN QUICK BLUES BAND (Black Cat Bones) ☻☻☻☻

Texano, Nathan Quick sceglie il blues e un nuovo percorso, che come un’analogia geometrica genera un varco in Black Cat Bones.
Un ‘cheat cut’ che fa da ponte tra due dimensioni, legandole insieme e fornendo le coordinate di lettura di un punto di...
Nr° Letture 153
JANE LEE HOOKER (Rollin') ☻☻☻☻

Da New York City, Jane Lee Hooker continua a macinare torrido blues/rock e Rollin' si assesta in linea alle ottime ‘performance’ del passato.
I Vocalizzi impetuosi di Dana Athens e le chitarre elettriche (Tina Gorin e Tracy Hightop) lasciate libe...
Nr° Letture 127
IAN SIEGAL (Stone by Stone) ☻☻☻☻

Ian Siegal senza fronzoli, per lo più in acustico, dritto al cuore del blues che diventa perimetro da forzare nella profondità di un movimento che immagina un suo tempo da Stone By Stone.
Con Jimmie Wood, voce e armonica, e la chitarra di ...
Nr° Letture 147
JUSTIN GOLDEN (Hard Times And A Woman) ☻☻☻☻

In Hard Times and a Woman esistono cavità di decompressione per sfuggire dal dramma del quotidiano, ed è Can't Get Right che ci mostra la strada.
Chitarrista e songwriter, Justin Golden dalla Virginia mischia essenze blues e rock ...
Nr° Letture 288
DISCO DEL MESE
HEAVY NORTH (Electric Soul Machine) ☻☻☻☻

L’occhio rivolto all’universo immortale del rock anni ’70, il Sestetto di Liverpool The Heavy North tende al passato solo per attribuirgli un ruolo concreto e nuovo nella contemporaneità di Electric Soul Machine.
La voce di Kenny Stuart ...
Nr° Letture 284
DISCO DEL MESE
SUCKERPUNCH (Redneck Gasoline) ☻☻☻

Alta tensione rock dai danesi Suckerpunch, spinti a mettere in luce quasi l’essenza stessa del rock, e per farlo spingono su tonalità classiche fino alle sue estreme possibilità espressive piegando di pari passo, il versante melodico alla medesi...
Nr° Letture 247
T-MODEL FORD (I Was Born In A Swamp) ☻☻☻

Con musicisti del calibro dei GravelRoad e di quel magico duo di Moreland & Arbuckle (Lui che era abituato a registrare solo con chitarra e batteria), si ripercorre una accurata retrospettiva nel Mississippi hill country blues.
T-Model Ford con...
Nr° Letture 263
JACK BROADBENT (Ride) ☻☻☻☻

Nel percorso blues del chitarrista inglese Jack Broadbent, c’è tanto da analizzare.
Come durante una visita cui assistiamo ‘spettatori’ nascosti e privilegiati, percepiamo dai primi battiti intensi di Ride frammenti di conversazione tra...
Nr° Letture 290
ALBERT CASTIGLIA (I Got Love) ☻☻☻☻

Per Albert Castiglia il blues e il rock sono specchi di un amore che è prima di tutto esigenza, necessità, terapia, e lo sa bene anche Mike Zito che suona e produce I Got Love.
Disco che da subito sfogo ai propri desideri e non si viaggia di ce...
Nr° Letture 247
DISCO DEL MESE
RAY WYLIE HUBBARD (Co-Starring Too) ☻☻☻☻

75 anni per il texas songwriter Ray Wylie Hubbard, nella pandemia l’annuncio del matrimonio con la famosa etichetta di Nashville, Big Machine Records e a parte le circostanze, nell’aria c’era anche il secondo capitolo di Co-Starring.
Dischi non ...
Nr° Letture 256
DISCO DEL MESE
MIKE CAMPBELL & THE DIRTY KNOBS (External Combustion) ☻☻☻

Una vita con Tom Petty prima nei Mudcrutch e poi con gli Heartbreakers, il chitarrista Mike Campbell resta nell’ottica di una band e si focalizza sui The Dirty Knobs amici da una vita, e volano da un gigantesco trampolino proiettandosi verso nuov...
Nr° Letture 232
CABOOSE (Awake Go Zero) ☻☻☻

Dopo due interessanti dischi autoprodotti, i Caboose firmano per l’etichetta italiana Bloos Record, Luis DeCicco e Carlo Corso masticano ancora il Mississippi Hill Country Blues ma i tempi gloriosi con Biagio Daniele all'armonica, sono oramai lon...
Nr° Letture 213
SHAWN JAMES (A Place In The Unknown) ☻☻☻☻

Shawn James sovraespone con naturale scioltezza un approccio melodico che nel corso della sua carriera lo ha portato ad attraversare stili diversi, e dall’acustico ultimo disco si passa alle virate rock di A Place In The Unknown.
Il lavor...
Nr° Letture 217
JACOB GREEN (Coexistence 1&2) ☻☻☻☻

Coexistence ha due facce e i punti di vista si moltiplicano, le prospettive si sfaccettano, gli spazi si animano creando un universo tra blues e rock alquanto composito che mira, se non a sovvertire, almeno a mettere radicalmente in discussione, inn...
Nr° Letture 286
DISCO DEL MESE
ROSS OSTEEN BAND (Cumberground) ☻☻☻☻

Micro e macro problemi si intrecciano, come è nella vita di ciascuno di noi. Piccole e grandi apocalissi quotidiane temperate dalla gran voce di Ross Osteen, smista cariche massicce di rock e proprio lì, in quegli istanti, qualcosa prende forma.
Caricando...
Nr° Letture 243
DISCO DEL MESE
GASOLINE (The Orange Album) ☻☻☻☻

Il duo francese dei Gasoline è composto da Théo Gosselin (batteria) e Thomas Baignères (chitarra e voce) si inoltra in un garage rock anni ’70 altamente infiammabile.
La trascinante bellezza di Feel The Love urla l’amore per un rock senza st...
Nr° Letture 228
BLUES AGAINST YOUTH (As the Tide Gets High and Low) ☻☻☻

Gianni Tbay è italiano, 6 dischi, ma ciò che conta è lo spazio del blues che si apre tra le cose, il germinare del tempo della chitarra slide, la fessura nella circostanza di As The Tide Gets High And Low.
Un one-man-band che mimetizza le proprie e...
Nr° Letture 233
ERIC GALES (Crown) ☻☻☻

Eric Gales caccia via i propri demoni e torna con Crown.
Un disco di cambiamento, il torrido blues del passato resta troppo in disparte mentre avanzano soul e fiati, comunque Death of Me mostra un Gales lontano da una bella vita borghese, do...
Nr° Letture 254
MEMPHISSIPPI SOUNDS (Welcome To The Land) ☻☻☻☻

Welcome to the Land, spirito magmatico, non riesce a contenere la rabbia che lo agita nello sfavillante avvio di Who’s Gonna Ride, pronta a ribaltare il periodo da pandemia con George Floyd e il movimento Black Lives Matter, perché la vita re...
Nr° Letture 326
DISCO DEL MESE
KASEY ANDERSON AND THE HONKIES (Wrong Sides) ☻☻☻☻

Un disco del passato rimasterizzato che vede la luce per la prima volta (Let the Bloody Moon Rise) si porta dietro la sorpresa di Wrong Sides, ovvero quei brani capovolti, nascosti e incisi insieme a cover con i ricordi di rock.
Kasey And...
Nr° Letture 274
COLIN JAMES (Open Road) ☻☻☻

Colin James, una ventina di dischi e una proficua relazione con il blues.
Open Road è un disco dai colori accesi (.. dalle chitarre di As the Crow Flies) e dagli accostamenti cromatici intensi e discordanti (i fiati in Can't You See What ...
Nr° Letture 246
HANDSOME JACK (Get Humble) ☻☻☻☻

Necessità di sostare, di guardarsi attorno, vedere se per caso ci sia qualche indicazione, qualche sintomo per la possibile correzione di una rotta orientata nel classic rock.
Nel mondo degli Handsome Jack tutto è mobile, suscettibile di trasforma...
Nr° Letture 283
DISCO DEL MESE
NEIL YOUNG & CRAZY HORSE (Barn) ☻☻☻☻

Neil Young si aggira per casa, una musica di confine si fa spazio in Song Of The Seasons, l’armonica e le immagini che si sfuggono e amano in un percorso che fa esistere la carne, la fisicità dei corpi e quella di una memoria del rock sulla q...
Nr° Letture 259
KOMODOR (Nasty Habits) ☻☻☻☻

Bretagna vista USA, i Komodor cavalcano una sorta di “ortodossia visionaria” del classic rock, cioè una instancabile, spesso rozza, ma spregiudicata verifica metropolitana, tanto carica di energia, quanto ferreo è lo stile chitarristico entro cui si...
Nr° Letture 244
ENDLESS BOOGIE (Admonitions) ☻☻☻☻

Giro libero delle chitarre che copre l’arco di 2 anni e 2 sessioni, nella tranquillità di un arcipelago vista Stoccolma e nel recente studio di Brooklyn.
Paul Major, Jesper Eklow e Matt Sweeney si calano in un limbo chitarristico che si accende e si propaga ...
Nr° Letture 410
DISCO DEL MESE
ANDREAS DIEHLMANN BAND (Them Chains) ☻☻☻☻

Continuano a piacere le Figure in un paesaggio che Andreas Diehlmann crea nel blues/rock, lo percorre abitualmente, e al quale ostiniamo ad adattarci.
Them Chains, la ficcante bellezza della Title-track, è semplice e diretta, ci porta in luoghi dove g...
Nr° Letture 313
DISCO DEL MESE
GOV'T MULE (Heavy Load Blues-Deluxe Edition) ☻☻☻☻

Il blues marcato Gov’t Mule.
Heavy Load Blues nella versione Deluxe, omaggia il passato, quello spirito tradizionale (Blues Before Sunrise, la deliziosa impennata chitarristica di Hole In My Soul), a Warren Haynes interessava dare al lor...
Nr° Letture 279
RUMBOAT CHILI ☻☻☻

Rumboat Chili si dimena in aperto contrasto con la maestosità del paesaggio che il quotidiano offre alle nostre orecchie, i Rumboat Chili ne negano l'estensione e l'ampiezza per cercarne, dentro al classic rock, un corrispettivo esistenziale.
Non c'è ...
Nr° Letture 266
L.R. MARSH (Inside Outlines) ☻☻☻☻

Potente, muscolare, percussioni e chitarre elettriche sembrano sottratti della loro stessa pesantezza materica, sovraesposti o sottoesposti dall'irradiazione della luce donata dall’australiano L.R. Marsh.
Si mostrano un po' come ombre cinesi, come sa...
Nr° Letture 256
CIRCLE OF MUD ☻☻☻

Gino Monachello dona impulsi rock e sprazzi blues ai Circle of Mud, assume un valore centripeto e fonda una centralità con il vocalist Flo Bauer, rimanendo comunque in questo suo situare, una ferrea presenza dalla vibrante Free Me from the Devil...
Nr° Letture 283
RECORD COMPANY (Play Loud) ☻☻☻☻

Il suono si espande, viene ribaltato all’occorrenza nella stile inconfondibile dei Record Company.
Vampate calde dal Sud Americano si mischiano tra blues/rock & soul music, e non è certo una novità quando si mescolano nelle lineari movenze di Neve...
Nr° Letture 275
COLIN LINDEN (bLOW) ☻☻☻☻

Colin Linden e il blues.
Una lunga serie di incontri avviati dall’infanzia col suo idolo Howlin’ Wolf, ma bLOW è il suo primo disco elettrico, le influenze sono tante, 4 Cars, Until the Heat Leaves Town e Ain't No Shame da...
Nr° Letture 280
BOOGIE BEASTS (Love Me Some) ☻☻☻☻

Boogie Beasts, ovvero energia, mississippi delta blues, armonica e una ‘new entry’ alla chitarra, Patrick Louis, a cambiare carte su una tavola ben apparecchiata coi 2 album precedenti.
Per il gruppo belga è vitale una ricerca di esterno, ossia di spa...
Nr° Letture 261
FREAKY BUDS (Hard Days, Fuzzy Nights) ☻☻☻☻

Trascorsi di vita turbolenti spronano i Freaky Buds, una condizione che muta le cose, la accostano a Hard Days, Fuzzy Nights, accompagnata nel suo tragitto dalle onde del delta blues, e niente di più.
I quattro ragazzi francesi, di Nantes, si incammin...
Nr° Letture 274
SWAMP STOMPERS ☻☻☻☻

Un senso di immobilità, di chiusura, è nell'aria per la scelta iniziale di un delta blues opaco e ripetitivo, si deposita sulle cose e le storie degli Swamp Stompers, restituendoci un universo alquanto arzillo, con molte vie di fuga.
I colori del blu...
Nr° Letture 247
VEGABONDS (Sinners and Saints) ☻☻☻

Il rock è parte della tappezzeria nella parete in fondo di Sinners and Saints, per i Vegabonds dall’Alabama, USA, un eco profondo sudista e insistente (anche se arriva a tratti), ed è lì che brani come Colorado Evergreen, Juke and Jive e ...
Nr° Letture 267
JAMIE THYER (Excelsior!) ☻☻☻

Calore, come quello liberato dai bei vinili anni ’70, effetto che il chitarrista Jamie Thyer sa come mettere ‘a fuoco’ col blues-rock, deformarlo e guardarlo da lontano con amore.
Excelsior! ha sentimenti e sensazioni da comunicare e riesce ad andar...
Nr° Letture 274
ROBERT JON & THE WRECK (Shine a Light on Me Brother) ☻☻☻☻

Mai quella strana sensazione, di quelle che a metà percorso tutto sembra già concluso, con Robert Jon & The Wreck non si riesce a definirla, sarà che sono in continuo movimento, ma seguendo la scia pandemica prendono la spinta a continuare, ad andare a...
Nr° Letture 385
DISCO DEL MESE
WILLIE NILE (The Day The Earth Stood Still) ☻☻☻☻

A New York City c’è vita, sempre, con Willie Nile.
Pende dalla parte dell'esistenza proprio quando questa si preparava ad abbandonarci, si riflette nello scoppiettante uno-due di The Day the Earth Stood Still (titolo nel ricordo di uno sci-fi ...
Nr° Letture 310
DISCO DEL MESE
RED DRESS AMY (Otherwise Peaceful) ☻☻☻☻

Il rock è fatto così. Chiunque vi avverte ciò che vuole.
L’identità del trio americano di Charlotte non si sottrae a quest0 marchio e i Red Dress Amy se lo cuciono addosso con naturalezza.
Let Me In Or Let Me Go apre a un fronte vorticoso, l...
Nr° Letture 277
SAMANTHA FISH (Faster) ☻☻☻

L’attenzione sul blues di Samantha Fish è mutevole, si sa, e anche in Faster si nota.
Le influenze crescono senza snaturarlo troppo, come le figure umane di Faster, i ficcanti acuti alla chitarra non sono spunzoni di superficie capitati lì per ...
Nr° Letture 367
SETH LEE JONES (Flathead) ☻☻☻

Da Tulsa, Oklahoma, la maestria alla slide guitar di Seth Lee Jones, si cala nelle viscere del blues e libera l’energia dal Mississippi nel rispetto della tradizione con una lunga serie di covers che solcano Flathead.
Un percorso che è molto di...
Nr° Letture 321
TROY REDFERN (The Fire Cosmic) ☻☻☻☻

Troy Redfern e la chitarra, inscindibili, anche in The Fire Cosmic, si specchia nella sua vita, la subisce con una certa voluttà e, cosa importante, si sporca le mani con essa.
Rock e energia si liberano da Ghosts all'interno di immag...
Nr° Letture 344
DISCO DEL MESE
SWEET CRISIS (Tricks On My Mind) ☻☻☻☻

La sacra tradizione del classic rock in uno scenario british, la band dei Sweet Crisis ne mette in discussioni i confini pre-ordinati, sul superamento degli stili adottati ci sarebbe da discutere ma a guardare la realtà del rock, osservarla nei suoi st...
Nr° Letture 286
STEVE MARRINER (Hope Dies Last) ☻☻☻☻

Canadese, Steve Marriner mastica blues (lo conosciamo bene coi MonkeyJunk), eccolo al secondo disco solista lontano 14 anni dal precedente, ma il tempo non fa sorprese in negativo.
La strada più breve per raggiunge...
Nr° Letture 268
GHOST HOUNDS (A Little Calamity) ☻☻☻

I Ghost Hounds combattono il tempo da una ventina di anni, il chitarrista Thomas Tull riforma la band nel 2018 e insieme alla voce di Tré Nation e l’altra chitarra di Johnny Baab, ritrovano la strada maestra. Quale?
Il classic rock, quello che impazza...
Nr° Letture 289
WALLFLOWERS (Exit Wounds) ☻☻☻

Wallflowers, ovvero il frontman Jakob Dylan, i tempi cambiano come i musicisti, ma Lui resta e come la realtà, non è facilmente malleabile, e che, parafrasando Aristotele, ha tutto il carattere dell'irriducibilità rispetto a qualsiasi strumento che la ...
Nr° Letture 274
DIRTY DAVE OSTI (Retro-Sonic Blues Train) ☻☻☻☻

Sesto infuocato disco per Dirty Dave Osti.
Blues/rock chitarristico, un brand anni ’70 a cui resta affezionato e Noi con Lui, perché Retro-Sonic Blues Train finisce, in qualche modo, per creare una geografia tutta personale, uno spazio nel quale, noi ...
Nr° Letture 411
DISCO DEL MESE
BETTY HARTMANN & THE KOZMIC EXPERIENCE (Crime Scene Earth) ☻☻☻☻

Cultura, politica e filosofia hippie spingono sul blues/rock dei tedeschi Betty Hartmann & The Kozmic Experience.
Le melodie hanno forte impronte negli anni ‘60/’70, la jam chitarristica sbuca di continuo, parte con gli accattivanti e passionali 8 mi...
Nr° Letture 313
BISHOP GUNN (Gypsy Cadillac) ☻☻☻☻

Brani registrati prima del 2019, poi uno stop forzato per problemi mai chiariti nella band dei Bishop Gunn, aggiungiamo la pandemia e il resto è storia recente.
Gypsy Cadillac segue il debutto del 2018, Natchez, e una improvvisa salita nell’oli...
Nr° Letture 317
MAGNOLIA MOON (II) ☻☻☻☻

II si erge sulle fondamenta del classic rock, lì dove la chitarra elettrica è libera di spaziare, dove regna incostrastata (un assaggio nel cuore di The Hell I Designed), il quartetto dei Magnolia Moon capitanato da Zach Horton (voce e ch...
Nr° Letture 329
J LEE AND THE HOODOO SKULLS (Beggar's Soul) ☻☻☻

Blues e rock dalla City, J Lee and the Hoodoo Skulls si muovono al suo interno in uno spazio radicalmente diverso rispetto a quello monodimensionale dello stile british, da Baby Blue a una spumeggiante Come Home, Beggar's Soul si distanzi...
Nr° Letture 280
MIKE ZITO (Resurrection) ☻☻☻☻

È col blues/rock che Mike Zito acquista le ali, che i confini materiali dello spazio scenico di Resurrection si rafforzano.
Mike Zito che attacca con una bella cover di JJ Cale, I’ll Make Love To You con un sax a chiudere, ma lo sfondo tocca a...
Nr° Letture 387
DISCO DEL MESE
ROSE CITY BAND (Earth Trip) ☻☻☻☻

Torna come il vento la Rose City Band, ma Ripley Johnson sa
sempre qual'è il suo posto.
Mentre la malinconia e la meditazione colorano Earth Trip, le chitarre esplorano un altro viaggio da/verso la West Coast, tra le riconnessioni alla sempli...
Nr° Letture 394
DISCO DEL MESE
SUPERDOWNHOME (No Balls, No Blues Chips) ☻☻☻☻

No Balls, No Blues Chips funziona a meraviglia nel dissertare a ventaglio sul rock&blues del sud americano.
Henry Sauda (voce, cigar box) e Beppe Facchetti (percussioni) si muovono come in film a bianco e nero, non visto come una questione di economia ma per...
Nr° Letture 294
NO MORE WINTERS (Sedentary Nomads) ☻☻☻

No More Winters è un duo francese chitarra/voce e batteria/tastiere intriso di blues/rock e sentimento folk.
Un ep nella scorsa primavera da apripista a Sedentary Nomads, un diario di viaggio in Portogallo che esterna amore a donare nuovo spessore art...
Nr° Letture 318
CEDRIC BURNSIDE (I Be Trying) ☻☻☻☻

Memphis, 3 giorni nel cuore del Mississippi Hill Country blues con una scrittura piena di per sé, mai complicata dalla rete di riferimenti, giudizi, confronti, scavi, nonché interpretazioni e simili sovrapposizioni alla sua vita.
Cedric Burnside apre ...
Nr° Letture 400
DISCO DEL MESE
ERIC JOHANSON (Covered Tracks Vol. 2) ☻☻☻☻

Seconda parte, altro tragitto da seguire, non ci sono nuovi capitoli da scrivere ma solo vecchi capitoli da aggiornare.
Eric Johanson fa pesare il carico della sua storia e della sua memoria scavando con energie proprie nel blues acustico anche in Cov...
Nr° Letture 396
BRAD GILLIES (Mailman) ☻☻☻

‘One Man Band’ maturato intorno al Mississippi swamp & delta blues, l’australiano Brad Gillies usa la chitarra per lavare tutto Mailman e disossarne il corpo, consegnandocelo come oggetto cangiante, come sostanza instabile fin dalla bellezza sprigionat...
Nr° Letture 312
BILLY F GIBBONS (Hardware) ☻☻☻☻

Non siamo in Texas, ma nel Joshua Tree Desert, tra le dune della California con cactus e serpenti a sonagli, Billy F Gibbons (al terzo disco solista), gli adagia Hardware e il rock.
Un disco così ricco e profondo che non si arriva ad abbraccia...
Nr° Letture 341
DISCO DEL MESE
BLACK RIVER DELTA (Shakin') ☻☻☻☻

La band svedese torna a lavorare con circospezione, direi, per il blues/rock sponda Delta Mississippi, e quando lo fa lascia un'orma.
Shakin’ è il terzo disco di Erik Jacobs (voce e chitarra) e Pontus Ohlsson (chitarra e armonica), guidano il quartet...
Nr° Letture 315
BLACK KEYS (Delta Kream) ☻☻☻☻

La cosa migliore che potessero fare per festeggiare la loro terza decade insieme, un tributo al Mississippi Delta Blues.
I Black Keys (Dan Auerbach e Patrick Carney) con una manciata di covers nel segno di Junior Kimbrough, il resto a R.L. Burnside, m...
Nr° Letture 336
ERIC JOHANSON (Covered Tracks Vol. 1) ☻☻☻☻

Nella casa di New Orleans, Eric Johanson e una manciata di cover da interpretare, ma lungi dal limitarsi a registrare la realtà davanti a sé, la provoca e la ricrea.
Per dare un’idea del percorso di Covered Tracks Vol. 1 vien da associarlo all’apertur...
Nr° Letture 419
DISCO DEL MESE
REVEREND PEYTON'S BIG DAMN BAND (Dance Songs For Hard Times) ☻☻☻☻

Nel periodo della pandemia, mentre il ceto politico resta in stato di catalessi, la musica per tutto ciò che ci ha dato e ancora ci da, ci salva dalla difficoltà a vivere questi tempi difficili.
Reverend Peyton's Big Damn Band arriva a spronarci ad u...
Nr° Letture 371
DISCO DEL MESE
HEAVY FEATHER (Mountain of Sugar) ☻☻☻☻

La blues singer Lisa Lystam al secondo disco coi Heavy Feather, ha scelto di rendere il passato baricentro del futuro, un ugola infuocata ad “azione sentimentale” per come si prenderebbe il cuore in mano per un ideale ancora vivo ed espressivo, il clas...
Nr° Letture 338
DEAD MEADOW (Live From the Pillars of God. Levitation Sessions) ☻☻☻☻

Tra le Montagne di San Bernardino, California, Mozumdar, guru indiano, negli anni '20 costruì un tempio all'aperto circondato da giganteschi pilastri di pietra e un'enorme croce, l'anfiteatro Pillars of God.
Questo lo scenario scelto dal trio leggendario di ...
Nr° Letture 457
DISCO DEL MESE
ALLY VENABLE (Heart of Fire) ☻☻☻☻

Heart Of Fire è una luce nell’oscurità in questi tempi difficili, “la vita non è un mucchio di insignificanti e ironiche rovine” (pessimismo Pasoliniano) ma si inizia a combattere da Heart of Fire.
La chitarra si muove nelle asprezze del paesa...
Nr° Letture 375
BLACK CROWES (Shake Your Money Maker 30th Anniversary) ☻☻☻☻☻

I fratelli Chris e Rich Robinson e il trentennale del debutto Shake Your Money Maker.
Realizzato nel 1990, torna rimasterizzato in tutta la sua carica di rock and roll e si presenta come in un viaggio al mare dove è “ovvio” che vedremo il mare, eppur...
Nr° Letture 491
DISCO DEL MESE
DEWOLFF (Wolffpack) ☻☻☻☻

Wolffpack non è altro che il seguito delle Tascam Tapes dello scorso anno e una diretta conseguenza di una scaletta, scelta con i propri fans, dopo la pubblicazione di nuovi brani scaglionati in un paio di settimane sul Web.
Nel bunker olandese di Utr...
Nr° Letture 415
DISCO DEL MESE
GHALIA VOLT (One Woman Band) ☻☻☻☻

Sarà per l’isolamento forzato da pandemia, ma la belga Ghalia Volt anche da sola, trova il bandolo della matassa.
In One Woman Band, con la slide/cigar box guitar e il piede a calciare le percussioni, ci accompagna in un labirinto di emozioni in cui ...
Nr° Letture 369
ROBBERT DUIJF (Dangerous Mood) ☻☻☻

Un album alle spalle in duo con l’armonicista Guido Brasse del 2017, dopo due anni la scelta solista, un buon riscontro nella sua terra natia, l’Olanda, al Dutch Blues Challenge che lo porta a Memphis al round internazionale con un piazzamento in semifinale....
Nr° Letture 359
SOUL THRIVERS (You Better Watch) ☻☻☻☻

In Germania nasce un trio: la vocalist inglese di origini giamaicane e indiane, Dvora Davis, l'armonicista e batterista polacco, Adam Sikora e il batterista franco-americano Nick Morrison, insieme provvedono a rendere abitabile l'orizzonte di senso che ci è a...
Nr° Letture 558
DISCO DEL MESE
BRANDON MILLER (Virtue and Vice) ☻☻☻☻

Brandon Miller è uno di quei musicisti in grado di percepire, con e nell'immagine della chitarra, il respiro vero del mondo, di “mettere in scena” le irrequietezze dell'esistere e di riprodurre le urgenze della storia del rock.
Nei 2 dischi alle spal...
Nr° Letture 437
ETHAN BURNS & The RAGGED JUBILEE (Electric Mental State) ☻☻☻☻

Anno dai due volti per Ethan Burns.
All’ottimo disco solista immerso nella ballata tra folk e alt.country, la serie in 5 singoli pubblicati a intervalli di tempi con la band dei Ragged Jubilee.
Completano un percorso e confluiscono in Electric Mental Stat...
Nr° Letture 409
DISCO DEL MESE
SPYRALS (Same Old Line) ☻☻☻☻

Los Angeles, la nuova vita di Jeff Lewis e degli Spyrals farà breccia alla svelta nel cuore degli amanti del rock ‘n roll.
Same Old Line fa bene in conti in tasca e attacca i nostri sentimenti e le nostre viscere col contrasto tra armonica e chitarra ...
Nr° Letture 405
SCOTT H. BIRAM (Fever Dreams) ☻☻☻☻

Il ‘One man band’ Scott H. Biram (suona chitarre, tastiere e percussioni) con Fever Dreams porta a quota 12 il conto degli album.
La ricetta di blues/rock e ballate roots è ancora vincente, non tradisce uno spirito errante, da pioniere in terra d’America ch...
Nr° Letture 370
HIGHWATER (Mother Nature) ☻☻☻

Svedesi, suonano un classic rock macchiato dal blues dal 2017, e sarà che non hanno la presunzione d'inscriverlo in uno spazio vergine targato anni ’70, riescono a creare un degno ascolto in Mother Nature.
Da Good Times a Falling (In Love Ag...
Nr° Letture 352
JOSH TESKEY & ASH GRUNWALD (Push The Blues Away) ☻☻☻☻

C'è il respiro del blues, della terra d’Australia in Push the Blues Away e lì, sotto quei cieli, si sono incontrati Josh Teskey (dei Teskey Brothers) e il chitarrista Ash Grunwald per incrociare percorsi, sorprese, sentimenti, rivelazioni.
Un d...
Nr° Letture 534
DISCO DEL MESE
TINY LEGS TIM (Call Us When It's Over) ☻☻☻☻

Causa restrizioni pandemiche per il Covid-19, il mondo conosce il Lockdown, l’isolamento.
Belgio, Tiny Legs Tim (aka Tim De Graeve) decide di prenotare uno studio di registrazione per un week-end e incide un Ep che è un vero e proprio disco, Call Us When ...
Nr° Letture 393