JANE LEE HOOKER (Rollin') ☻☻☻☻
 di Rino 'Pili' Colangelo Iacovella



        

  Recensione del  07/06/2022
    

Da New York City, Jane Lee Hooker continua a macinare torrido blues/rock e Rollin' si assesta in linea alle ottime ‘performance’ del passato.
I Vocalizzi impetuosi di Dana Athens e le chitarre elettriche (Tina Gorin e Tracy Hightop) lasciate libere, sanno dare forma a una continua irrequietezza: un fascio di nervi che provoca in Lucky, si spoglia e si riveste in Jericho, si oppone al ‘buon senso’ e continua a rischiare nel timbro acustico sponda Mississippi in White Gold.
Mentre si infilano parentesi nel R&B in cui ‘annegare’ All Good Things e Mercy, Mercy, Mercy, Rollin’ accumula minuto dopo minuto, blues, sudore chitarristico, rock seguendo una logica non lineare.
Libero come un vagare della mente.