Cerca Recensioni
      MIKE MCCLURE (Looking Up) ☻☻☻

                     Versione per la Stampante
 


 
 
  Recensione del  13/12/2020                 
    

Il decimo disco da solista di Mike McClure, lo riporta nelle prime file della scena americana dopo i vigorosi inizi nella fertile terra del roots&rock, quello tra Texas e Oklahoma.
Looking Up è la proiezione di un uomo alla ricerca di se stesso, capire nuove possibilità nella musica, come nella vita, dopo un lungo matrimonio naufragato e anni buttati al vento nell’alcool, il sound convincente di I Am Not Broken, un tributo a vecchi amici, mette in chiaro come Mike McClure intenda trovare nuovi spazi, parole e corpi della sua storia di singer, songwriter e produttore.
Rispolvera Distractions, annata 2011, nel ricordo del nonno e dei contraddittori postumi della guerra in Holiday Blown si muove dentro stanze dell’americana utili a comunicare sensazioni positive e sensualità, filtrandole su diverse superfici melodiche (Orion e Here I Am), con azzeccate ballate (Dying To Try) e anche del sano ‘american roots’ in Become Someday e Sword And Saddle.
Tra stralci di politica, pandemia e il razzismo (la morte di George Floyd), l’orrore del potere e del denaro che possono esistere solo grazie al sacrificio di chi non potrà mai essere né ricco né potente, Looking Up concretizza uno spazio del tempo di Mike McClure che diventerà il terreno di coltivazione del nuovo.



     



 

 
Foto Gallery
     
     
   
2004-2021©   PRIVACY POLICY
 

CONTATTI / INFORMAZIONI

 
 
SCRIVI ALLA REDAZIONE