RACE RICKETTS (940)
 di Rino 'Pili' Colangelo Iacovella



        

  Recensione del  08/05/2024
    

Race Ricketts Ŕ cresciuto nel West Texas, terra di songwriters, alt. Country, folk, rock e di bucoliche 'small towns'.
940 sa interrogarne la memoria (la stessa 940 a What You Did), aggiungiamo immagini del passato (una cover di Robert Earl Keen), contemplando le forme del country (Pacifist alla deliziosa Texas BBQ).
I disegni, i movimenti della natura texana come una realtÓ ultima e intrigante (i 7 minuti della solida e chitarristica Cosmic Country), catturarne la realtÓ stessa con melodie ariose (Season of Change a una piccola perla come No Cowboy) e trasformarle in quadri cristallizzati (le ballate Pulling Weeds e Dry).
Dentro la spazialitÓ di tutte queste parti, compresse nella splendida rilettura di What I Really Mean, potrete trovare la 940 di Race Ricketts.
Bel percorso, fidatevi.