BUDDY & JULIE MILLER (Lockdown Songs) ☻☻☻
 di Rino 'Pili' Colangelo Iacovella



             

  Recensione del  13/12/2020
    

La pandemia tende a (ri)unire dopo un lungo stop e nel breve giro di un anno Buddy & Julie Miller che registrano LockDown Songs partendo da una demo nata sulle scale di casa, e chiusa nella stanza da bagno.
I brani nascono e si sviluppano tra quelle mura, non hanno nulla della loro vita on the road, in una stanza nominata Studio B, le canzoni scritte da Julie Miller si allargano intorno a un dramma mondiale e incendia il ritmo di When You Go Down.
Colori notturni contaminati dal fuoco della chitarra elettrica e la temperatura sale anche in Let It Rain, armonica e passo rock&roots determinano un'esplosione di suoni e si allarga a Public Service Song #4 To Jbs And Tyson Meats.
Parole e suoni che hanno modo di funzionare suggestivamente nel momento in cui la riflessione viene condotta sulla vita reale e sui segni che questa ha consegnato all’immaginario di LockDown Songs (il fascino tetro e ipnotico di Their Names a Get Offa My Money).
Il meglio di Buddy & Julie Miller lo danno quando corrono sul filo della memoria del rock, e la cosa aiuta il messaggio finale di Public Service Song #1 - Stay Home, a non avercene più bisogno.. intanto LockDown Songs sa tirarne fuori umori rock, guai se non lo facesse.