Cerca Recensioni
      AMONG LYNX (Movement) •••½

                     Versione per la Stampante
 


 
 
  Recensione del  12/11/2019                 
    

Band svedese, armonica e blues, in Svezia non sono una novità questo gruppo di solo donne, delle Among Lynx si conoscono i vocalizzi di Evami Ringqvist, la slide guitar di Moa Brandt e l’armonica di Elin “Luffar Lo” Öberg.
Al primo ascolto di Movement si capisce di avere davanti un corpo febbrile, le note pulsanti che salgono da Shameless accalappiano anche i più distratti, non solo gli sguardi di queste belle ragazze sono pronte a depistare, quello che resta vivido è un sano blues/rock dai diversi piani sequenza che anche dentro l'immobilità son capaci di restituire quel giusto ‘movimento’.
Una ricerca con una visione profonda, l’armonica dà quel qualcosa in più a Enable Me e Blame Game, la slide guitar si nutre degli stessi spazi, ma sembrano diversi in Dog Days, la contaminazione è la forza delle Among Lynx, il rock si propone 'puro' e rigoroso quanto necessario e immediato in un’ottima Pay & Forget.
Le ballate sono una fascinosa variazione sul tema grintoso di Movement, densa di cupe atmosfere urbane, di ombre blues in Skog che si liberano nel finale di Destructive Love.
Le Among Lynx hanno una consapevolezza precisa del proprio ruolo nel blues/rock, del valore di scelte proprie, dell'eventualità che possano anche essere sbagliate, ma personali, e dunque autorialmente giuste.



     



 

 
Foto Gallery
     
     
   
2004-2019©   PRIVACY POLICY
 

CONTATTI / INFORMAZIONI

 
 
SCRIVI ALLA REDAZIONE