Cerca Recensioni
      RAY CASHMAN (Houston Electric) ••••

                     Versione per la Stampante
 


 
 
  Recensione del  24/07/2019             
    

Bluesman Texano, solido e chitarristico, inflessioni molto espressive dal Sud Americano sponda Mississippi, il cuore di Houston Electric pulsa forte e Ray Cashman dopo 8 dischi, a sentire lo stridere della chitarra di Feet On The Ground, sa come mostrare il vero volto di un'intera società che ha perso definitivamente il contatto con se stessa, con la propria umanità.
Lo fa a suon di rock n’ roll, a dare la sveglia con Good Times, uno sguardo e un dialogo secco in Hardway, di corpi 'registrati’ nell'atto di esprimersi intorno alle corde della chitarra in Devil's Smile e dentro a un tema preciso: il blues, ai margini del delta mississippi nella tenebrosa bellezza di Electric Pistol, e non viene mai trascurato in Houston Electric e a cui ci si aggancia quando può in Pickle Juice, mentre favole blues si sovrappongono.
Favole blues sognate imitate ritmate scritte pronunciate a basso rodaggio in Domino e le deliziose Full Moon Over Orlean e Millionaire, tanto che anche con tutta l'estate di mezzo, non riuscirete a dimenticarle.



     



 

 
Foto Gallery
     
     
   
2004-2019©   PRIVACY POLICY
 

CONTATTI / INFORMAZIONI

 
 
SCRIVI ALLA REDAZIONE