Cerca Recensioni
      GWYN ASHTON (Sonic Blues Preachers) ••••

                     Versione per la Stampante
 


 
 
  Recensione del  05/05/2019                 
    

Il blues è un immenso serbatoio per Gwyn Ashton, in cui mettere i depositi della propria esperienza e avvicinarsi a Sonic Blues Preachers significa entrare in un tunnel buio, infinito e circolare in cui il senso dell'oppressione causato dai fendenti alla chitarra elettrica raggiungono l'inconscio di Sonic Blues Preachers.
Nel nono disco Gwyn Ashton si può permettere lunghi viaggi dal blues al rock con intriganti fermate nel delta mississippi, con la ruvida She's What I Like e la ficcanti Candy Store e Fool in Your Life mostra di avere molte frecce al proprio arco, attraverso il movimento ripetitivo al corpo della chitarra, l’improvviso incedere delle percussioni, lo scarto nella voce, non si corre il rischio della saturazione.
Tra le ragioni del cuore che lasciano posto a quelle della testa, partendo da punti di vista più accorati nella ballata Soul for Sale, originali ed intriganti come le veloci immersioni nel delta blues di The Old Fool e If I Don't Feel It, non possono che sfociare in una discesa agli inferi in accattivanti refrains e tutto continua a svolgersi in maniera rarefatta anche nel finale con Take Yourself Away e She's Lost Her Power.
La magica Waiting Game chiude Sonic Blues Preachers, avvicinarsi all’ultimo disco di Gwyn Ashton è come concedersi una scelta imprevista, dettata dal momento, come quella di un bambino che, ricevuta in regalo la PlayStation, dà la priorità ai cartoni animati di Chuck Jones.



     



 

 
Foto Gallery
     
     
   
2004-2019©   PRIVACY POLICY
 

CONTATTI / INFORMAZIONI

 
 
SCRIVI ALLA REDAZIONE