Cerca Recensioni
      JOHN HIATT (The Eclipse Sessions) ••••

                     Versione per la Stampante
 


 
 
  Recensione del  30/10/2018                 
    

Il passato di John Hiatt dato semplicemente per irripetibile, non viene né omaggiato, né oltraggiato, né aggiornato, né ironicamente riscritto in The Eclipse Sessions (titolo dedicato all’eclissi solare che lo ha accompagnato nel mezzo delle registrazioni del disco) tangenzialmente o meno, volutamente o meno, è ancora in grado di toccare le corde delle emozioni le cui vibrazioni si sono riprodotte e trasformate nel tempo, ma resistono.
Rock, americana, ballate anche introspettive, quel tocco bluesy, repertorio ricco come rivelano Cry To Me e All The Way To The River e lasciano intravedere idealmente quel che seguirà, alternanza ritmica vincente (Poor Imitation Of God e Nothing In My Heart), brani di indubbio fascino come Over The Hill, gli equilibri di The Eclipse Sessions si rompono, ma le canzoni non si inceppano, mai.
A sentire Outrunning My Soul e One Stiff Breeze non vien certo da pensare che si sia prosciugato ogni palpito di musica in John Hiatt, The Odds Of Loving You insieme a Robber's Highway sono lì a far da perimetro a questo piacere, tanto da permettere a John Hiatt di fermarsi a riflettere sulla prossima meta, con la leggerezza di adattarsi alle eventualità offerte o tolte dalla vita.



           



 

 
Foto Gallery
 
     
   
2004-2018   ©   PRIVACY POLICY
 

CONTATTI / DISCLAIMER