Cerca Recensioni
      BAP KENNEDY (Reckless Heart)

                     Versione per la Stampante
 


 
 
  Recensione del  27/04/2017             
    

Il cancro non lo ha fermato, Bap Kennedy con laiuto di alcuni buoni amici riuscito a pubblicare il suo ultimo disco, Reckless Heart.
Un disco di americana dove ogni brano, ogni frammento di melodia cammina da solo, lancia spunti continui sin dai sapori di confine di Nothing Can Stand in the Way of Love, un gran songwriter per il modo con cui li approfondisce tra rock, folk e ballate e con Bap Kennedy ogni disco (era) motivo di arricchimento.
Il pianoforte, dolci chitarre e Good as Gold gradualmente fiorisce, prende forma e colore della malinconia in I Should Have Said e Henry Antrim, come una ragnatela di fili che unisce i brani di Reckless Heart, il segno distintivo di Bap Kennedy, ma senza lasciargli troppo tempo, il tempo necessario per perdere i segni riconoscibili rintracciati nella sua discografia, ecco le misture country e dal sud Americano in Help Me Roll It e Reckless Heart con una convincente schitarrata in Por Favor e It's Not Me It's You.
Poi c The Universe and Me.
Da celebrare in splendida solitudine, pensando a Bap Kennedy.



     



 

 
Foto Gallery
     
     
   
2004-2019©   PRIVACY POLICY
 

CONTATTI / INFORMAZIONI

 
 
Scrivi Alla Redazione