Cerca Recensioni
      SOUTHBOUND 45 (Gruntry) •••½

                     Versione per la Stampante
 


 
 
  Recensione del  26/04/2017                 
    

Spiritato Texas rock da Santa Fe, le linee direttrici dei Southbound 45 non sono poi così complicate ma resistono a un esame serio, perché l’insieme di Grunty seppur presenti delle costanti facili da identificare, e pura goduria chitarristica.
Matrice e percussioni ‘Southern’ ma la voce di Malissa Peek non fatica a trovare spazio tra irruenti vampate chitarristiche, partono in quarta con Nothing to It e Backwoods Barbie e via di questo passo tanto da chiedersi quella parentesi acustica di Love You era proprio necessaria? (meglio la sosta di Room for One, allora).
Con-Artist, Blame It on the Music si riprende a calcare un destrutturante montaggio rock e per tale ragione ancora più emotivamente impattante in Men Don't Like Hoes, insomma ai Southbound 45 la ruvidezza gli è congeniale, irrompe bruscamente nel flusso diegetico di Grunty mentre lo sfondo country texano avanza con una rappresentazione ellittica opportunamente introdotta da un allusivo fragore.
Può bastare a farselo piacere? Direi di Sì!



           



 

 
Foto Gallery
 
     
   
2004-2018   ©   PRIVACY POLICY
 

CONTATTI / DISCLAIMER