Cerca Recensioni
      PONDEROSA ACES (Honky Tonkin’ My Life Away) ••••

                     Versione per la Stampante
 


 
 
  Recensione del  17/02/2016             
    

Deformando e allungando il più possibile le dimensioni concesse ad un nostalgico alt. Country, i Ponderosa Aces dal Sud della California si muovono sulla scia malinconica, sommessa, obliqua, giocata dalle chitarre di Alex Griggs e del vocalist Mike Maddux, un disco gradualmente travolgente, irradia Judgement Day e Night of a Couple of Heartaches e si proietta in un'atmosfera rarefatta lungo Song 46, aprendo spazi sterminati.
Un debutto, Honky Tonkin’ My Life Away, che incorpora 4 brani dell’ EP Headin’ West, la steel guitar cerca d'inseguire Southbound Train e Honky Tonkin' My Life Away là dove il cuore strappa e conduce, un raddoppiarsi tra fonti classiche e primarie del country, il banjo, pedal steel e violino di Play the Game, I Know I Was Wrong e Roadside Shrine non tanto per apnea creativa, quanto per un'assoluta e rigorosa ricerca dell’ ‘honky tonk style’, distanze e dimensioni di Honky Tonkin’ My Life Away, piccole, ma più vere.
Desideri dei Ponderosa Aces che pulsano all’interno di Make Things Right, la bonus track Headin' West e Hit the Door, con ballate che sono una riflessione obbligata sulla necessità di scrutare l’animo umano (l’ammaliante bellezza di She Wants to Go Home), a mettere in profondità la musica di Honky Tonkin’ My Life Away, dandole un respiro che non è altro che un puro gioco di rimandi all’alt.country.






 

 
Foto Gallery
 
     
   
2004-2018   ©   PRIVACY POLICY
 

CONTATTI / DISCLAIMER