HEATH GREEN & The MAKESHIFTERS

HEATH GREEN & The MAKESHIFTERS

Un vento impetuoso dall’Alabama accompagna il quartetto di Heath Green And The Makeshifters, guarda un piccolo mondo capovolto con un coriaceo Blues e con i demoni del rock ‘n roll da esorcizzare. S.T. è un disco da ascoltare ..


Leggi Recensione »

EJ MATHEWS

EJ MATHEWS


‘From the backwoods of East Texas’, ne va orgoglioso il bluesman EJ Mathews, trasferitosi da Atlanta nei dintorni di Dallas, in una piccola città agricola, per lui cresciuto a country e blues era il passo ideale a un suono ..


Leggi Recensione »

JASON ISBELL And The 400 UNIT

JASON ISBELL And The 400 UNIT


Jason Isbell, songwriter sopraffino, riesce a mettere sulla tela di The Nashville Sound il peso delle emozioni umane girandoci intorno con poetiche ballate e allo stesso tempo, con brutale onestà, ad enfatizzarle col rock e le chitarre ..


Leggi Recensione »

COLTER WALL

COLTER WALL


Un venerdì di fine Marzo, nello stracolmo Emo’s di Austin, tutti in attesa dello show di Margo Price (che non deluderà le attese), compare un ventenne, Colter Wall, songwriter canadese con incroci intriganti: una voce cavernosa ..


Leggi Recensione »

GOV’T MULE

GOV’T MULE


Registrato a Austin, Tx, nel periodo della scellerata elezione del Presidente Trump, Revolution Come… Revolution Go parla ovviamente di politica e della società Americana attraverso beffarde metafore di vita e puntando il dito contro ..


Leggi Recensione »

LIGHTNIN MALCOLM

LIGHTNIN MALCOLM


Outlaw Justice si parcellizza in una struttura a matrioska che incastona il Blues dentro il rurale delta del Mississippi, li scompone su piani narrativi semplici e diretti, e come sempre, molto legati alla chitarra elettrica che occupa ..


Leggi Recensione »

JASON EADY

JASON EADY


Jason Eady cambia i percorsi bucolici del recente passato ma rimane aperto in modo molto stimolante sul texas country, ballate che giocano su piani differenti tra la steel guitar di Lloyd Maines, la moglie Courtney Patton ai cori ..


Leggi Recensione »

BLACKFOOT GYPSIES

BLACKFOOT GYPSIES


Rock 'n' roll anni ’60 da Nashville, To The Top funziona perché ha la giusta distanza, di spazi, di attimi sospesi da colmare con la memoria, l’azione dei The Blackfoot Gypsies è catartica, come l’emozione offerta dall’iniziale I'm so Blue ..


Leggi Recensione »

DAN BAIRD And HOMEMADE SIN

DAN BAIRD And HOMEMADE SIN


Instancabile Dan Baird. Dopo il progetto solista di SoLow ecco a ruota Rollercoaster con gli Homemade Sin, e naturalmente la parola è la stessa: rock ‘n roll! Disco solido, Shake it til it's Sore e Knocked Out Cold raccontano subito la ..


Leggi Recensione »

JOHN MORELAND

JOHN MORELAND


Big Bad Luv, il quarto disco del musicista dell’Oklahoma, non tiene a bada il lato introspettivo, oscuro, dove domina il buio di John Moreland e aggiunge escursioni nelle viscere del rock, come nell’iniziale Sallisaw Blue. L’armonica, le chitarre ..


Leggi Recensione »

JAMES CAROTHERS

JAMES CAROTHERS


Voce baritonale, James Carothers incarna appieno il movimento ‘Outlaw Country’, quello legato alla Vecchia scuola, quello che nelle stazioni radio non amano, ovvero un country corposo, selvaggio alla Waylon Jennings e Merle Haggard ..


Leggi Recensione »

THOMAS WYNN And The BELIEVERS

THOMAS WYNN And The BELIEVERS

Prosegue il percorso del sestetto della Florida dentro un fiammante rock d’altri tempi, si snoda anche in Wade Waist Deep, terzo disco, in cui le chitarre rincorrono uno spazio classico del rock ma dai bordi smussabili, insomma ..


Leggi Recensione »